trecce ai ferri

le trecce

Le trecce sono forse i disegni più diffusi su sciarpe e maglioni. Realizzate per ottenere capi sportivi o classici, sono frutto di una procedura chiamata incrocio. Per ottenere un incrocio si inizia a lavorare su un numero di maglie pari, così da poterle dividere in due parti uguali. L’incrocio si realizza con l’impiego dell’apposito ferro ausiliario a due punte, dove mettere le maglie in sospeso. A seconda della posizione di tale ferro ausiliario, dietro o davanti al lavoro, l’incrocio avrà un’inclinazione verso destra o verso sinistra.

Incrocio verso destra e verso sinistra

Per prima cosa bisogna eseguire alcuni ferri lavorando a maglia rasata diritta le maglie destinate all’incrocio e a maglia rasata rovescia le rimanenti maglie. Raggiunta l’altezza stabilita per l’incrocio, si devono mettere le prime 3 maglie in sospeso sul ferro ausiliario, dietro al lavoro

A questo punto dovete lavorare le 3 maglie seguenti a diritto, quindi riprendere le maglie lasciate in sospeso e lavorarle ancora a diritto; per questa lavorazione le maglie possono essere lavorate sia dal ferro ausiliario che sul ferro sinistro. Si va avanti lavorando le maglie fino a raggiungere l’altezza stabilita per l’incrocio successivo. La treccia tradizionale si ottiene quando la distanza in ferri tra un incrocio e l’altro è uguale al numero delle maglie che lo formano.

Per realizzare l’incrocio verso sinistra, una volta raggiunta l’altezza a cui si intende eseguirlo, bisogna mettere le prime 3 maglie del ferro sinistro in sospeso sul ferro ausiliario tenendolo sul davanti del lavoro. Si inizia poi a lavorare a diritto le 3 maglie seguenti e poi si riprendono le maglie in sospeso, alternando, come sopra.